M5S CREAZZO INTERROGAZIONE CORMAS

Al Sindaco di Creazzo
Al Presidente del Consiglio Comunale
di Creazzo

INTERROGAZIONE URGENTE DITTA CORMAS E INQUINAMENTO AMBIENTALE.

Come riportato dalla stampa, nella mattina dell’11 settembre c.m. ha preso fuoco lo stabilimento della ditta Cormas in zona Industriale (frazione Olmo di Creazzo).

Le fiamme e i fumi usciti per diverse ore dalla canna fumaria dello stabilimento, un’alta colonna di fumo denso nero che si è diffusa nel cielo, e derivate da lavorazioni di metalli, potrebbero contenere vernici e solventi anche pericolosi (esce oggi 12 settembre la notizia del ricovero di un agente della polizia locale che prestava servizio durante l’incendio) e quindi, di fatto sostanze tossiche e nocive.

Nel raggio di alcuni chilometri dal fatto, a causa della ricaduta termica nelle ore seguenti l’evento, si è diffuso una pesante maleodoranza conseguente all’incendio.

Non vi sono dubbi circa il fatto che l’incendio abbia immesso nell’atmosfera (e nel futuro prossimo nelle acque e nei suoli) sostanze tossiche e nocive alla salute pubblica ed all’ambiente, ma l’elevata dispersione nello spazio e nel tempo dell’inquinamento rendono non facilmente quantificabile e rilevabile il danno.

Nell’ottica di ridurre il danno, individuare esattamente le responsabilità con la massima trasparenza per la popolazione danneggiata, e migliorare il sistema di prevenzione, affinché simili gravi eventi non abbiano a ripetersi, il sottoscritto consigliere comunale

CHIEDE

  • Quali siano le cause accertate o almeno le ipotesi più probabili circa l’origine dell’incendio, considerando anche che un incendio simile, con analoga massiccia dispersione di fumi neri, era avvenuto a giugno 2013 in un’azienda che dista soli 500 mt. dal luogo dei fatti (impianto colorificio ZG)
  • A quale regime di certificazione di prevenzione incendi e dispositivi antincendio è sottoposto l’impianto che ha emesso in atmosfera i fumi da incendio, e se tali certificazioni siano state regolarmente rilasciate e/o rinnovate (indicare gli estremi);
  • A quali autorizzazioni a carattere ambientale e sanitario al momento dei fatti deve essere soggetto lo stabilimento con particolare riferimento ad Autorizzazione Integrata Ambientale o Autorizzazione Unica Ambientale, Industria a Rischio di Incidente Rilevante, notifica Industrie insalubri ecc.
  • Se vi siano stati controlli sul posto da parte del Comando dei VVF, quanti, quando e con quali esiti;
  • A quali controlli ex post é stato sottoposto lo stabilimento da parte degli organi di controllo preposti per la salute e la sicurezza, in quali date e con quali esiti nell’ultimo anno;
  • In generale se emergano altri profili di irregolarità dell’impianto con riguardo alle attività svolte in riferimento al punto 1).
  • Se il Sindaco intenda far fare una valutazione, o sia già in possesso, delle caratteristiche qualitative e quantitative e di distribuzione sul territorio del Comune di Creazzo  di sostanze tossiche e nocive per l’uomo e l’ambiente immesse nell’ambiente a seguito del fatto. Valutazione estesa anche agli impianti delle altre industrie della zona e come intenda agire a tutela della salute dei cittadini;
  • Che venga fatta una valutazione, da organi competenti in materia, circa le quantità e le caratteristiche delle sostanze tossiche e pericolose trascinate dalle acque di spegnimento del fuoco nelle acque superficiali;
  • Se e come verranno smaltiti eventuali quantitativi di rifiuti speciali pericolosi generatesi a seguito dall’incendio
  • Se la proprietà abbia già manifestato chiaramente, al netto delle successive e più accurate valutazioni tecniche, la volontà d’agire con massima solerzia in riparazione ai danni presunti o accertati, anche seguendo le direttive degli enti di tutela preposti
  • GLI ESITI DEI DANNI AMBIENTALI ACCERTATI, AL NETTO DEI PROVVEDIMENTI “RIPARATORI” ADOTTATI, A SEGUITO DELL’INCENDIO DELLO SCORSO ANNO IN RIF. AL Colorificio Zetagi srl sito in Via Pasubio a Creazzo.
M5S CREAZZO DITTA CORMAS E INQUINAMENTO ATMOSFERICO
DITTA CORMAS INQUINAMENTO ATMOSFERICO

Il Consigliere Comunale Portavoce
Movimento 5 Stelle Creazzo
Roberto Bosco
Creazzo, 12 settembre 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *